Secondo La Gazzetta dello Sport, la causa principale del gelo che si è creato in questi mesi tra il Milan e la famiglia Donnarumma è il ruolo di Antonio, al quale la scorsa estate era stato garantito il ruolo di vice Gigio, ma in realtà questo non l’unico motivo: la famiglia sostiene, tra le altre cose, che la società fosse a conoscenza dello striscione accusatorio verso i fratelli del dicembre scorso e che non abbia avuto la forza di evitarlo.