79
La Juventus è stata a un passo da Godfred Donsah. Storia di più di un mese fa, affare fatto con il Cagliari prima che la maxi operazione con Arras, Tello e Cerri saltasse per diventare un discorso separato per ogni singolo giocatore. Eppure, quel gioiellino classe '96 è sempre stato nelle idee della Juve, con Fabio Paratici a seguirlo da vicino già dai tempi del Verona prima di quell'exploit a Cagliari che ha incantato mezza Europa. L'idea di perderlo, insomma, ha spaventato la Juventus soprattutto quando il Napoli ha iniziato a fare sul serio per Godfred, neanche 20 anni e già una testa da calciatore fatto e finito. Per questo, Marotta e Paratici hanno scelto la strategia della corsia preferenziale con il Bologna che ha chiuso ieri l'acquisto di Donsah.

PRELAZIONE TRIENNALE – Per i prossimi tre anni, la Juve avrà un'opzione virtuale su Donsah. Sia chiaro, il centrocampista è del Bologna che con il ds Corvino ha piazzato un colpo da applausi: prestito con obbligo di riscatto e percentuale sulla futura rivendita per una base di circa 6 milioni più questi ultimi dettagli che possono portare negli anni il costo fino a 10 milioni. E contratto da 5 anni a 500mila euro per il ghanese. Marotta e Paratici hanno strappato invece una corsia preferenziale per i prossimi tre anni – fino a giugno 2018 – con possibilità di avere un contatto col Bologna in caso di qualsiasi offerta, rilanciabile chiaramente dalla Juventus. Un passaggio importante per non perdere il controllo di questo talento dal grande futuro.
I DETTAGLI DELL'AFFARE – Quando vorrà prendere Donsah, la Juve dovrà comunque discutere con il Bologna di un prezzo che non potrà essere inferiore a quello pagato dal Bologna al Cagliari per prendere il centrocampista adesso. Ovvero almeno 9/10 milioni di base, che chiaramente si augura Corvino possano essere di più perché testimonierebbero una crescita importante di Donsah. Che intanto sarà osservato speciale della Juventus anche nella prossima stagione: un osservatore bianconero lo terrà d'occhio in tutti gli impegni col Bologna per verificarne la crescita, la Juve controllerà questo talento aspettando il momento giusto per portarlo a Torino. Intanto, il colpaccio è di Corvino: Donsah sarà fondamentale per Delio Rossi.