Commenta per primo

Sabato sera si sfidano Parma e Milan, due squadre partite con obiettivi diversi e che al Tardini vogliono tre punti, importanti per la lotta scudetto o per la salvezza.

Ai microfoni di calciomercato.com, Diego Fuser protagonista in campo con entrambe le maglie (al Milan nelle stagioni 1989-1990 e 1991-1992, a Parma dal 1998 al 2001), parla della sfida del Tardini e del momento delle due squadre.

Come vede il Milan?

E' una squadra costruita per vincere che ha fatto bene sul mercato, acquistando un grande campione. Ibrahimovic è un giocatore in grado di fare la differenza, di determinare il risultato. Non importa con quale schema gioca il Milan, l'attaccante svedese si adatta bene sia con al 4-3-1-2 sia al 4-3-3.

E' al llivello dell'Inter?

Mah, difficile dirlo ora. Siamo solo all'inizio. L'Inter è una squadra molto forte, che gioca insieme da tanti anni. Al momento resta favorita per lo scudetto".

Il Parma?

E' una squadra che ha cambiato tanto, con nuovo allenatore che gioca in un modo diverso rispetto l'anno scorso. L'infortunio di Giovinco è una grossa perdita, l'ex Juventus è l'unico in grado di dare un pò di qualità. Contro il Milan sarà dura. Dove può arrivare? Il club è ambizioso, l'anno scorso la squadra ha fatto un grande campionato, riconfermarsi è sempre difficile".

La Lazio sta andando forte...

Stare in vetta alla classifica dopo tanto tempo è speciale. Reja sta lavorando bene, non so quale traguardo raggiungerà, ma posso dire che può competere con chiunque. Quarto posto? Ha il talento e i mezzi per lottare per un posto Champions.