77
h 13.30 Ora è ufficiale: Jurgen Klopp non sarà più l'allenatore del Borussia Dortmund a partire dalla fine di questa stagione. L'allenatore tedesco annuncia l'addio al club dopo 7 anni.  L’allenatore che poche settimane fa aveva firmato il rinnovo contrattuale con il club tedesco fino al 2018, ha deciso di cambiare aria dopo sette anni. Ecco le parole di Watzke, ad dei gialloneri, in riferimento all'addio  di Klopp: "Abbiamo parlato con Jurgen nei giorni scorsi e abbiamo preso la decisione di comune accorso di finire la nostra storia il 30 giugno prossimo. Per noi è stato difficile perché abbiamo davvero una relazione speciale. Possiamo dire con certezza che il popolo del Borussia sarà per sempre riconoscente a Klopp per tutto ciò che ha fatto". Le parole dell'allenatore: "Ho sempre detto che nel momento in cui mi sarei accorto di non essere più la guida perfetta per questo club straordinario avrei preso questa decisione. Ho scelto di annunciare tutto in questo momento perché negli anni scorsi sono state fatte delle scelte da alcuni giocatori che non hanno dato il tempo di reagire. Credo che questa sia la cosa giusta da fare, questo club merita di essere allenato al 100% dall'uomo giusto. Non sono stanco e posso dire di non avere contatti con altri club; non ho intenzione di rimanere fermo un anno; l'ultimo desiderio che ho con questo club è quello di raggiungere una buona posizione in classifica. Non ho avuto alcun problema con i miei giocatori, credo che il Borussia Dortmund abbia bisogno di un cambiamento. Arriva un momento in cui bisogna iniziare a preparare la stagione seguente ed è per questo che ho voluto comunicare questa decisione ora. Abbiamo ancora molto lavoro da fare e ora che tutti sanno questa novità possono concentrarsi sugli ultimi impegni della stagione. Il BVB merita di tornare di nuovo in alto e non solo di essere ricordato per il suo glorioso passato ". Interviene anche Zorc, direttore generale del BVB: "Credo che Jurgen abbia scritto una moderna favola negli ultmi anni e che lui ne sia stato la figura chiave. Ognuno di noi in questa società, soprattutto i calciatori, vuole che tu abbia il ringraziamento ed il saluto che ti meriti nelle prossime settimane".

LE ITALIANE DRIZZANO LE ANTENNE- Una buona notizia per le italiane interessate all'allenatore tedesco, soprattutto Napoli e Milan. Su di lui ci sono però anche Real, Arsenal e Manchester City: Alle 13.30 c'è stata una conferenza da parte dell'allenatore tedesco, nella quale ha annunciato l'addio al club giallonero, che ha condotto alla vittoria del campionato nel 2010-2011 e alla finale di Champions League, persa contro il Bayern nel 2013.  Il 13 agosto 2014 ha vinto il suo sesto e ultimo titolo da allenatore del BVB battendo nella finale di Supercoppa di Germania il Bayern Monaco 2-0 al Signal Iduna Park.
RAPPORTO DETERIORATO -  Il suo contratto attuale è di 5 mln netti per i prossimi 4 anni. Il rapporto fra Klopp e la dirigenza non è più idilliaco sia per questioni di mercato risalenti allo scorso gennaio, ma anche per la stagione disastrosa del Borussia in campionato. Il club tedesco avrebbe individuato già il tecnico per aprire un nuovo ciclo, ovvero Thomas Tuchel del Magonza.