70
La Juventus è ai piedi di Paulo Dybala. Un investimento importante che ha dato subito i suoi frutti, una sorpresa, per quello che è riuscito a fare nella sua prima stagione in bianconero. La Joya non solo ha messo la firma, indelebile, sullo scudetto (l'aritmetica certezza potrebbe arrivare già questo turno, con la Juve impegnata a Firenze e il Napoli a Roma), ha saputo raccogliere l'eredità di Carlos Tevez, senza farlo minimamente rimpiangere. 

CHE NUMERI! - Ha la faccia di un bambino, ma i numeri sono da top player: con ancora cinque partite da giocare, quattro in campionato e la finale di Coppa Italia con il Milan (in programma il 21 maggio), l'ex giocatore del Palermo è già arrivato a 20 gol stagionali: 16 reti in 31 presenze di campionato,  ai quali bisogna aggiungere il centro in Supercoppa contro la Lazio in Cina, il primo gol in Champions contro il Bayern Monaco e le due reti in Coppa Italia. Dybala ha già fatto meglio di Trezeguet ​che al primo anno in bianconero si è fermato a quota 14 in campionato (15 in totale) e di Zlatan Ibrahimovic, che a Torino ha messo insieme 16 reti, tutte in campionato, nella prima stagione.