135
Nessuna sorpresa. Edin Dzeko ha deciso di restare all'Inter, nonostante le voci di mercato che hanno caratterizzato le ultime settimane. Sulla Juventus, che continua a cercare il vice Vlahovic e aveva pensato, su indicazione di Allegri, al bosniaco, e sul Borussia Dortmund, obbligato a cercare un nuovo numero 9 a causa dei problemi di salute di Haller. L'ex attaccante della Roma, nonostante l'arrivo di Romelu Lukaku ha sempre messo l'Inter in cima alla lista delle preferenze, complice il fatto che Inzaghi si fida di lui. Da partner di attacco di Correa o Lautaro, ma anche da rifinitore, in un potenziale attacco a tre, come successo nel finale della sfida contro il Lecce. Per piedi e caratteristiche Dzeko può fare il 10, può  infatti alternarsi a Lautaro alle spalle delle due punte.

INGAGGIO ALTO - Un giocatore polivalente, una risorsa per l'Inter che vuole arrivare in fondo in tutte le competizioni. Dzeko pensa al presente e a quello che può fare, senza andare oltre il 30 giugno 2023. Quando scadrà il contratto, quando avrà già festeggiato 37 anni. Di certo non ci sarà un futuro in nerazzurro alle attuali cifre, 9,25 milioni di euro lordi, 5 netti. Se ci sarà modo di andare avanti insieme sarà necessario un taglio consistente dell'ingaggio, diventato anacronistico. Anche in caso di una stagione da protagonista.