Un'idea che per questa sessione del mercato estivo rischia di dover essere accantonata definitivamente, visto che alla chiusura delle trattative in entrata in Italia mancano meno di 48 ore. Adrien Rabiot è da tempo un pallino per le formazioni di Serie A, con la Juventus e il Milan ultime in ordine di tempo ad aver avuto alcuni approcci con l'entourage del centrocampista classe '95 del Paris Saint Germain. Secondo quanto risulta a calciomercato.com, il club bianconero se lo era visto offrire alcuni mesi fa ma, scaduto il periodo di prelazione fissato nello scorso 30 giugno, Marotta e Paratici hanno preferito percorrere altre strade.

IL NODO DEL CONTRATTO - Memori probabilmente del difficile carattere della più che mai influente signora Veronique, madre e agente di Adrien, osso duro quando si tratta di imbastire una trattativa. E forse anche di alcune scaramucce di mercato col club transalpino, considerando la delicata situazione contrattuale del giocatore escluso a sorpresa dal ct Deschamps dalla lista dei 23 campioni del mondo. Rabiot è infatti da tempo al centro di una situazione piuttosto controversa con la sua attuale società circa il rinnovo del contratto che scade a giugno 2019, una situazione che sta ingolosendo diverse squadre in ottica di un possibile trasferimento a costo zero. Una prospettiva che ovviamente non lascia indifferente nemmeno la Juve, pronta eventualmente a ragionare questi termini una volta che lo strappo tra il PSG e il suo calciatore diventasse definitivo.

SFIDA JUVE-MILAN - Occhio però al Milan della nuova coppia dirigenziale Leonardo-Maldini, due personalità che hanno dimostrato di avere ancora un grande ascendente per i giocatori che finiscono nel mirino della società di via Aldo Rossi. In particolare, prima ancora che si materializzasse il ritorno dopo 9 anni dell'ex capitano rossonero, Gonzalo Higuain, grande colpo dell'estate, ha ammesso candidamente di essere stato convinto ad accettare il passaggio al Milan dalla presenza di Leonardo. Quel Leonardo che a Parigi ha lavorato da direttore sportivo partecipando all'inizio del ciclo vincente della formazione francese e che ha seguito passo dopo passo l'evoluzione calcistica di Rabiot e il suo passaggio dalle giovanili alla prima squadra, sotto la guida tecnica di Carlo Ancelotti. Il rapporto tra il brasiliano e il giocatore è ottimo, così come quello col suo entourage. Le parole dei giorni scorsi del neo-allenatore del PSG Tuchel ("Non è sicuro che Adrien resti qui al PSG. Dipende tutto da lui") aprono un ulteriore spiraglio a chi voglia farsi sotto. Anche Juve e Milan sono avvisati. 
 


GIOCA A FANTACALCIOMERCATO, il gioco più appassionante e divertente del web. Si può giocare solo su CALCIOMERCATO.COM e la partecipazione è GRATUITA. 
Basta essere registrati a Calciomercato.com e cliccare su fanta.calciomercato.com.