119
Sta tornando. Finalmente. Matthijs de Ligt è pronto a rientrare al centro della difesa della Juve. Mica poco, anzi tantissimo. Perché giocando ogni tre giorni, quasi è passata sottotraccia un'assenza del genere tra le fila bianconere. In cima alla lista degli alibi di Andrea Pirlo, invece, dovrebbe essere cerchiato in rosso il fatto di non aver potuto ancora contare su quello che è destinato a diventare il difensore di riferimento sull'intera panorama internazionale. Atleticamente intanto ha continuato a lavorare ed è dato in grande forma, pronto a scendere in campo già dalla partita con il Cagliari una volta incamerato l'ok dell'ortopedico riguardo il recupero totale della spalla operata in estate. E per la Juve potrà iniziare tutta un'altra stagione, quella della difesa al completo o quasi (occhio alle condizioni di Giorgio Chiellini, ma tornerà anche Alex Sandro), con l'olandesone che potrà fare la differenza in un sistema di gioco che prevede l'uno contro uno costante in fase di non possesso. 
NON SI MUOVE – Intanto c'è già chi guarda oltre, alla prossima estate. Con un punto di ripartenza già chiaro: De Ligt non sarà in vendita. Far quadrare i conti in casa Juve resta un tema sempre all'ordine del giorno e particolarmente delicato, ma il tempo di rinunciare a De Ligt non è ancora arrivato e non è all'orizzonte. Un po' perché il leasing impostato con l'Ajax durerà ancora almeno altri tre anni, un po' perché semplicemente De Ligt resta al centro del progetto tecnico di oggi e domani. A meno che non arrivi un club in grado di pagare la clausola rescissoria che si attiverà proprio la prossima estate: 150 milioni di euro, quanto basta per far dormire sonni tranquilli alla Continassa. Non ci sono in questo momento società pronta a investire una somma del genere per un difensore in questo preciso periodo storico, se pure ci fosse allora la Juve avrebbe incassato una somma tale per risolvere ogni problema tecnico ed economico. Poi ogni offerta viene valutata, ma tra i pochi giocatori che possono essere ritenuti incedibili, almeno nelle intenzioni, c'è proprio De Ligt. Pronto a tornare al suo posto e a trasformarsi nel più classico degli acquisti di novembre per una Juve che ha un bisogno disperato di lui.