Erano poco meno di cinquecento i tifosi che questa mattina hanno messo in scena una protesta, pacifica ma forte, contro le istituzioni torinesi: i tifosi granata, in occasione dell'inaugurazione del piazzale intitolato al Grande Torino, dietro la Curva Maratona dello stadio Olimpico, hanno interrotto a più riprese i brevi discorsi delle autorità presenti. 'Torino siamo solo noi', 'Il Filadelfia, vogliamo il Filadelfia', 'Noi non siamo gobbi di m...', e anche un 'Come la Juve, voi siete come la Juve', rivolto al Consiglio Comunale. Questo perché la gente del Toro attende da 15 anni una svolta decisa e rapida per la ricostruzione dello stadio Filadelfia, mentre da sponda bianconera sono arrivati in tempi rapidissimi sia la concessione dell'area su cui è stato costruito lo Juventus Stadium, sia l'area della Continassa adiacente quello stesso impianto, che alla società di corso Galileo Ferraris viene a costare 58 centesimi al metro quadro all’anno.

'E a mio figlio avete aumentato il prezzo della mensa. Non parlo da tifoso granata, ma da cittadino', ha protestato vivacemente uno dei tanti tifosi presenti, ma scuramente tra i più rappresentativi, per il concetto espresso. Alzati verso il cielo, poi, tanti fogli con su scritto '€ 0.58 sul campo'. Dalla 'platea' è partito anche un uovo in direzione delle istituzioni presenti (il sindaco Fassino era assente), mancando tuttavia il bersaglio.