8

In due mesi, in casa giallorossa c'è stata la rivoluzione... francese. Ecco, secondo il Corriere dello Sport, le mosse decisive del tecnico: 

1) Il carisma: grande personalità, punta sul gruppo e lo difende.
2) La disciplina: in campo non si ride, controlla tutto, può fumare solo Sabatini.
3) Il recupero di De Rossi: hanno fatto un patto, Daniele è rimasto con un nuovo spirito.
4) La furbizia tattica: predica gioco d'attacco, ma sa come difendersi.
5) L'interscambiabilità: dal centrocampo in su, tutti girano intorno a Totti.