81
John Elkann, presidente di Exor, la cassaforte di casa Agnelli alla quale fa riferimento anche la Juventus, parla del prossimo futuro della società bianconera, fra sogni di mercato ed esigenze di bilancio.

ROSA IMPORTANTE, MA OCCHIO AL BILANCIO - Rispondendo a un azionista, durante l'assemblea, Elkann dichiara: "La Juve ha storicamente avuto una rosa importante. Siamo in Europa tra le società che hanno la rosa più importante e abbiamo sempre saputo nella nostra storia conciliare risultati sportivi, che sono la ragion d'essere di una club sportivo, e vincoli finanziari propri di ogni società". 

"Continuerà a essere la priorità che la società si è data e continuerà a darsi", ha aggiunto il nipote dell'Avvocato Agnelli. 

Fra le altre cose, Elkann ha parlato anche di:

CONTE - "Se ho mai temuto che Conte potesse andare via? È la stessa domanda dell’anno scorso, però stavolta è più pertinente. Conte l’ho sentito ieri, di ritorno dallo stabilimento di Melfi. Lui è convinto di quello che ha davanti, è indubbiamente soddisfatto come lo siamo tutti di quello che è stato fatto. Caratterialmente è una persona che guarda sempre alle sfide future e anche noi. Se Conte rinnoverà il contratto in scadenza? C’è molta serenità da parte di tutti per andare avanti in questo modo". 
DROGBA - "Troppo vecchio? Roger Milla non era un bambino quando riuscì a sorprendere tutti con il Camerun...".

POGBA E VIDAL - "Uno tra Pogba e Vidal potrebbe partire? Non parlo di questo argomento, il mercato si farà interessante dopo il Mondiale".

CHAMPIONS LEAGUE - "La vince solo chi spende di più? L’Atletico Madrid dimostra che quello non fa la differenza".

UNA CESSIONE ECCELLENTE - Tradotte, la parole di Elkann significano che la Juventus farà operazioni importanti sul mercato, allargando e impreziosendo la rosa. Molto probabilmente, però, accanto agli acquisti ci sarà anche una cessione eccellente: i nomi di Pogba, Vidal e Llorente sono i principali indiziati