2
La linea morbida dei governatori alla fine ha avuto la meglio e quindi quelle regioni che ancora non hanno superato la quota dell'1 per l'indice RT alla fine rimarranno in zona gialla e non passeranno i zona arancione nonostante il pressing del Ministero e del CTS. I dati dell'Istituto Superiore della Sanità saranno comunicati nel pomeriggio ma le ultime indiscrezioni spingono verso il passaggio da zona gialla a zona arancione soltanto per 3 delle 5 regioni candidate fino ad ora, mentre due passeranno da arancioni a rosse.

Il salto da giallo ad arancione, riporta il Corriere.it sarà compiuto salvo sorprese da Campania, Emilia Romagna e Molise con la Lombardia e il Lazio che, al contrario rimarranno gialle. La provincia autonoma di Bolzano e l'Umbria diventeranno invece rosse. Nel corso della settimana, inoltre, proseguirà la creazione di zone rosse intra-regionali per contrastare la diffusione delle varianti covid.