102
Ora è emergenza totale. Il Napoli si trova a far la conta degli infortunati. Spalletti pareggia col Sassuolo e resta primo in classifica in solitaria (seppur con Milan e Inter sempre più vicine), ma deve registrare gli stop di capitan Insigne (indurimento al polpaccio), Fabian Ruiz (problema all'adduttore) e Koulibaly (problema al flessore). Tre giocatori chiave per il Napoli, che già è da oltre un mese senza Manolas, ha perso per due settimane Politano per il Covid (rientrato ma ancora non al meglio), e ha perso Osimhen per tre mesi e Anguissa probabilmente fino a gennaio. 

VERSO L'ATALANTA - Sono tanti infortuni, anche solo numericamente. Ma soprattutto sono infortuni pesanti, che come detto vanno a intaccare la spina dorsale della squadra: Koulibaly, Anguissa e Osimhen, già loro da soli sarebbero assenze dure da digerire. Se poi aggiungiamo lo sfavillante Fabian di questo periodo e capitan Insigne il quadro diventa quasi tragico. Anche perché Spalletti sente il fiato sul collo di Milan e Inter, rispettivamente a -1 e -2, e sabato sera affronta al Maradona l'Atalanta di Gasperini. Lanciatissima, a dir poco.
LA FORMAZIONE - Come si schiererà il Napoli? Ospina è inamovibile, davanti a lui l'instancabile Di Lorenzo e Mario Rui sugli esterni. Al centro, considerando complicato il recupero di Koulibaly, possibile che ad affiancare Rrahmani sia Manolas (non convocato col Sassuolo per gastroenterite, insomma recuperabile). Il Juan Jesus visto contro il Sassuolo non può lasciare tranquilli. In mediana senza Fabian Ruiz (e Anguissa) accanto a Lobotka dovrebbe essere schierato Demme. Sulla trequarti Insigne potrebbe recuperare (filtra ottimismo sul capitano). Non dovesse farcela, l'ipotesi più credibile per l'Atalanta è vedere Lozano a sinistra e Politano a destra, con Zielinski a fluttuare alle spalle di Mertens e Elmas carta dalla panchina. Queste le prime indicazioni, gli esami a cui verranno sottoposti nelle prossime ore Koulibaly, Fabian e Insigne faranno ulteriore chiarezza.

Guarda la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora