110
L'Inter impegnata questa sera a Verona per blindare la qualificazione alla prossima Champions League e perché no sognare ancora il secondo posto guarda anche la futuro e, per dirla alla Marotta: "convive anche con il mercato che corre in parallelo al campionato". Per questo l'ad nerazzurro sta cercando anche grazie al lavoro del ds Piero Ausilio, di chiudere in tempi brevi un'altra importantissima operazione dopo quella che ha portato in nerazzurro Hakimi. Un colpo che potrebbe essere doppio e porta dritti al Chelsea.

PRIORITÀ EMERSON - La priorità dell'Inter è infatti quella di sistemare la fascia sinistra per la prossima stagione con un innesto di livello, che già conosce il nostro campionato e che può integrarsi al meglio nel 3-5-2/3-4-1-2 di Conte. Il profilo individuato e su cui i dirigenti nerazzurri stanno spingendo è quello dell'ex-Roma Emerson Palmieri per cui i contatti sono stati così positivi al punto da sia sorpassare la Juventus che congelare tutte le opzioni alternative.
GIROUD PER IL COSTO - Il Chelsea chiede una valutazione di 30 milioni, l'Inter spinge per non superare i 20, ma secondo quanto riportato da Tuttosport l'affare potrebbe chiudersi in tempi brevi grazie all'inserimento nella trattativa di un altro giocatore già più volte vicino o almeno trattato dai nerazzurri. Si tratta di Olivier Giroud, che ha da poco rinnovato con i Blues, ma che resta un giocatore in partenza. Per il Chelsea il Francese ha costo nullo a bilancio e valutando l'operazione complessivamente da 30 milioni si potrebbe chiudere l'affare con una formula che preveda magari il prestito con riscatto.