Commenta per primo
Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli, commenta a Radio Bruno il ko contro il Verona, con una squadra, la sua, che ha avuto problemi fisici in questi giorni: “Da ieri sera ci girano, ma bisogna voltare pagina e prendere il meglio. Sarebbe stato un premio fantastico per i ragazzi e le notti insonni che hanno passato per via di una dissenteria. Avremmo potuto pure vincere... Pensiamo che sia qualcosa di alimentare, perché abbiamo circa trenta persone influenzate ma le ragazze, che non hanno mangiato nelle stesse strutture, non hanno nulla”.

LA SFIDA CON LA FIORENTINA - “Due giorni in meno rispetto alla Viola? Quando hai cinque giorni a disposizione non è quello il problema: ci preoccupa di più capire domani come staranno, come si allenano. Per il resto è la preparazione di una partita normale, ma speriamo di riprendere il controllo di questa cosa che ci è sfuggita di mano. Vogliamo capire da cosa è dipesa”. 

RAPPORTO CON LA VIOLA - “Ho visto lui e Pradè, li ho salutati. Questo rapporto, quasi collaborativo, mi fa piacere. Ci consigliamo, con Joe abbiamo parlato di giocatori ma non solo in funzione di mercato, oltre che però delle varie difficoltà che abbiamo avuto. Dobbiamo migliorarci tutti e lo sappiamo: la situazione oggi può sembrare positiva, ma dovremo non perdere equilibrio ed energie anche se arrivassero risultati negativi”.