Commenta per primo
Il centrocampista dell’Empoli Matias Vecino ha parlato ai microfoni del programma Salotto viola in onda su Italia 7 della sua stagione nella squadra azzurra toscana e delle prospettive per il futuro. “Ad Empoli stiamo facendo bene, speriamo di continuare così. –ha raccontato il centrocampista uruguaiano - Empoli è la piazza giusta perché ti dà continuità di impiego e che punta sempre a vincere, quindi ti dà la mentalità giusta perché poi ti serve per fare il salto in una big. La gara contro il Milan è importantissima, dopo la vittoria con il Cesena vogliamo proseguire sulla giusta strada facendo punti come abbiamo fatto a Roma. Il Milan ha nelle ripartenze il suo punto più forte, con Menez e Bonaventura che sono elementi di qualità. Non dovremmo dargli spazio soprattutto nei contrattacchi. Ad Empoli ho trovato tanti tifosi della Fiorentina, sto vedendo bene la squadra gigliata, nell’ultimo mese soprattutto, credo che il terzo posto sia ancora possibile. Se i viola continuano su questo rendimento possono lottare fino in fondo per un posto in Champions League insieme a Napoli e Lazio”. “Mario Rui, Pucciarelli e Tonelli stanno facendo molto bene e sono giovani. – ha aggiunto Matias Vecino - Valdifiori sta facendo benissimo, è il primo in termini di passaggi, lui si sente importante in questa squadra e sta rendendo molto bene. Come Empoli non so se è sfortuna ma come squadra potevamo avere qualche punto in più. Siamo giovani e forse ci manca un po’ di cattiveria negli ultimi metri. Credo che nel girone di ritorno possiamo fare più punti di quanti ne abbiamo fatti all’andata. Sarri e Montella sono allenatori che possono fare molto bene in una grande squadra, come già sta facendo a Firenze Montella. Se dovessi tornare alla Fiorentina a fine anno mi troverei più pronto per dare una mano alla squadra, poi però deciderà anche la società. Brillante? L’Empoli può essere il trampolino giusto per lui, credo che possa crescere tantissimo. Il Sassuolo? Hanno nei tre giocatori davanti il pericolo maggiore, la Fiorentina dovrà stare molto attenta soprattutto a Zaza, Berardi e Sansone”.