79
Ogni volta che Emre Can va in nazionale esplode attorno a sé un grande caso mercato. Il centrocampista della Juventus dal ritiro della nazionale tedesca ha ancora una volta manifestato il proprio scontento, ribadendo che se il suo minutaggio non dovesse salire da qui a gennaio valuterà la possibilità di dire addio al club bianconero. Tante sono le società interessate a lui, ma il club bianconero ha già ricevuto una prima offerta ufficiale.



"NON SONO CONTENTO" - ​Intervistato in mixed zone al termine della partita vinta dalla Germania per 6-1 sull'Irlanda del Nord Emre Can, ha sottolineato che vuole giocare di più: "Sono ancora un giocatore della Juventus, ma non sono soddisfatto della situazione. Nessuno è felice quando non gioca, se la situazione non cambia dovrò pensare a gennaio a cosa ha più senso ed è più giusto per me". 

L'OFFERTA DEL BETIS - Una situazione particolare quella del centrocampista classe '94 che non vuole assolutamente rischiare di perdere gli Europei e vuole giocare. Contatti per lui sono stati avviati da Barcellona, PSG e Bayern Monaco, ma secondo quanto appreso da Calciomercato.com la prima vera offerta arrivata per lui è del Betis Siviglia, alla disperata ricerca di un centrocampista centrale dopo il ko di William Carvalho. Un'offerta che la Juventus ha preso in considerazione, ma che per adesso è stato il giocatore a scartare. Il motivo? La situazione in classifica del Betis Siviglia precipitato in lotta per non retrocedere. Se però a gennaio la situazione non migliorerà e non arriveranno altre offerte convincenti anche il club spagnolo potrebbe tornare in corsa.