Commenta per primo

 

Milan e Roma sono le due società italiane che si stanno muovendo meglio e di più per Christian Dannemann Eriksen, talento 21enne dell'Ajax. Ma la squadra alla quale servirebbe maggiormente questo tipo di giocatore è senza dubbio la Juventus.
 
Per caratteristiche tecnico-tattiche, per tradizione e per un ricordo personale che lo lega ai bianconeri, Eriksen sarebbe un giocatore perfetto per la Juventus
 
Per quanto riguarda l'aspetto tecnico tattico, l'attuale modulo della squadra di Antonio Conte, che oscilla fra il 4-3-3 e il 4-5-1 (dopo aver abbandonato il 4-4-2 o 4-2-4), si adatta perfettamente alle caratteristiche del danese, un vero e proprio jolly del centrocampo, che nel 4-3-3 potrebbe giocare sia fra i tre della mediana che nei tre d'attacco (magari in una posizione leggermente più arretrata rispetto agli altri due compagni di reparto), mentre nel 4-5-1 potrebbe svariare a proprio piacimento alle spalle dell'unica punta. Eriksen è un giocatore ideale per giocare insieme a Pirlo, Marchisio e Vidal o in sostituzione di uno dei tre.
 
La tradizione della Juventus con i talenti danesi, poi, è notevole, e questo sarebbe un altro punto a favore di Eriksen in bianconero. Ricordiamo infatti John Hansen (187 gare, 124 gol), Karl Aege Praest (233 gare, 51 gol) e Michael Laudrup (151 gare, 35 gol). Una tradizione di successi che di recente un altro Christian danese (Poulsen) non è riuscito macchiare, pur non avendo certo lasciato un bel ricordo. 
 
E infine c'è il 'legame' personale fra il talento nato a Middelfart il 14 febbraio 1992 e la società bianconera. Eriksen infatti ha giocato la sua prima gara ufficiale in un coppa europea proprio contro la Juventus: stagione 2009-10, sedicesimi di finale di Europa League.