24
Samuel Eto'o vuole dimenticare al più presto la brutta figura fatta dal suo Camerun al Mondiale in Brasile. Dopo la sconfitta di misura nella gara d'esordio con il Messico, i Leoni indomabili sono crollati (0-4) sotto i colpi della Croazia e lunedì sera giocheranno l'ultima partita del girone contro i padroni di casa a Brasilia. 

POLEMICHE - Eto'o non ha brillato nella prima gara, poi è stato fermato da un problema al ginocchio. Su di lui sono piovute numerose critiche, non tanto per la prestazione sul campo, ma per due questioni extra-calcistiche. Il capitano della nazionale africana non ha giocato l'amichevole con la Moldova, minacciando lo sciopero al Mondiale per una diatriba con la federcalcio legata ai premi in denaro promessi ai giocatori: 15 mila euro a testa più altri 75 mila dallo Stato. Una volta risolto il caso, in Brasile lo stesso Eto'o non è rimasto in ritiro con i suoi compagni di squadra, pernottando in una lussuosa suite da 2.600 euro a notte (pagati di tasca propria) e quasi 200 metri quadri con tanto di piscina privata in terrazza vista mare a Vitoria e un appartamento adiacente per il maggiordomo. 
ADDIO CHELSEA - Eto'o è in scadenza di contratto col Chelsea di Mourinho, si svincolerà a parametro zero a fine mese e quindi è già libero di firmare con qualsiasi altra squadra. Il 33enne attaccante ex Inter e Barcellona vuole un club che disputi la prossima Champions League e, secondo il Daily Express, si è offerto alla Roma. Eto'o chiede un contratto biennale fino al 2016 da 3,5 milioni a stagione.