Commenta per primo

Circa 580 club, appartenenti alle 53 federazioni nazionali affiliate alla Uefa, trarranno beneficio dalla ridistrubuzione dei ricavi degli Europei di Polonia e Ucraina. Il numero è aumentato di circa 400 unità rispetto alle 180 del 2008. Con la ratifica del nuovo memorandum d'intesa fra l'Associazione Club Europei (Eca) e la Uefa, avvenuta nel marzo 2012, l'ammontare dei ricavi degli Europei destinati ai club è stato fissato a 100 milioni di euro. In seguito a una proposta del consiglio direttivo della Eca e alla successiva discussione tra Uefa ed Eca, il Comitato Esecutivo Uefa ha approvato oggi il meccanismo di distribuzione ai club dei ricavi generati da Uefa Euro 2012. Quaranta milioni di euro saranno destinati ai club che hanno messo a disposizione i propri giocatori per le gare di qualificazione agli Europei. Ogni club riceverà la stessa cifra per ogni giocatore messo a disposizione in ciascuna delle gare di qualificazione. I rimanenti 60 milioni di euro saranno distribuiti tra i club che hanno messo a disposizione i propri giocatori per le fasi finali di Uefa Euro 2012. La cifra totale verrà suddivisa in rimborsi fissi giornalieri per ciascun giocatore, il cui ammontare verrà stabilito tramite una suddivisione dei club in fasce tale da rispecchiare le differenti situazioni presenti all'interno del calcio europeo. Ulteriori dettagli in merito al meccanismo di distribuzione verranno comunicati successivamente, una volta effettuati tutti i calcoli.