50
E' diventato un vero e proprio caso diplomatico, a pochi giorni dall'inizio di Euro 2020, l'iniziativa della Federcalcio ucraina di mandare in campo i giocatori allenati da Andriy Shevchenko con una divisa che presenta il logo della mappa del Paese, comprensiva anche del territorio della Crimea. Un territorio per il quale Ucraina e Russia sono in conflitto dal 2014 e che è tuttora teatro delle rivolte portate avanti dalla popolazione ucraina che tuttora risiede nella penisola.

"Gloria ai nostri eroi" è lo slogan che ha accompagnato la scelta dell'Ucraina e che richiama uno di quelli utilizzati proprio durante gli scontri del 2014 e che ha indotto la Uefa a prendere una posizione ufficiale, dopo le rimostranze arrivate pure da Mosca: "Dopo un’analisi più approfondita, questo slogan è chiaramente di natura politica e deve quindi essere ritirato (…) in vista delle partite ufficiali della UEFA", ha fatto sapere l'organizzazione europea ad AFP.