Dopo la due giorni di Champions League, questa sera è andata in scena l'andata delle semifinali di Europa League, a partire dalle 21.05 a Londra e a Marsiglia: si sono sfidati  l'Arsenal di Wenger e l'Atletico Madrid di Simeone da una parte e il Marsiglia di Garcia e il Salisburgo di Rose. 

La sfida tra Gunners e Colchoneros, "finale anticipata", termina 1-1, grazie ai gol di Lacazette e Griezmann: match molto importante per Arsene Wenger, tecnico destinato a lasciare l'Arsenal, che guida dal 1996. L'alsaziano vuole andarsene aggiungendo finalmente un trofeo europeo nella bacheca del club dopo averla arricchita con tre Premier League, 7 Fa Cup e e altrettante Charity/Community Shield, ma per farlo dovrà battere a Madrid Simeone, che alla guida dell'Atletico l'Europa League l'ha già vinta nella stagione 2011/12. Partita che si mette subito in salita per gli spagnoli, a causa dell'espulsione del terzino ex Sassuolo Sime Vrsaljko dopo 10', con il conseguente allontanamento del tecnico Simeone. Lacazette porta avanti i Gunners ma a pochi minuti dalla fine Griezmann pareggia, su incredibile errore in disimpegno di Koscielny

Il Salisburgo, che ha clamorosamente eliminato la Lazio nei quarti e il Borussia Dortmund negli ottavi, perde 2-0 con il quotato Marsiglia dell'ex Roma Rudi Garcia. L'Olympique segna con Thauvin (presunto tocco di mano sul gol) e N'Jie. Le due squadre si sono ritrovate dopo aver già giocato contro nel girone iniziale :decisivo il ritorno in Austria, ma l'OM vede la finale.