1
Roma e Lazio in difficoltà in Europa League, ma ancora vive. I giallorossi hanno perso, allo scadere, 2-1 contro il Borussia Monchengladbach. Sorte simile per i ragazzi di Inzaghi, sconfitti 2-1 all'Olimpico dal Celtic. Due reti al 90' mettono spalle al muro le due squadre italiane, che però possono ancora qualificarsi ai sedicesimi di finale. Ecco come.

LAZIO - Nel Gruppo E in testa ora c'è il Celtic con 10 punti, già aritmeticamente qualificato ai sedicesimi. Al secondo posto il sorprendente Cluj con 9, la Lazio è terza con 3 punti, ultimo e già aritmeticamente fuori il Rennes con 1 punto. Nelle ultime due giornate i biancocelesti affronteranno il Cluj in casa (il 28 novembre) e il Rennes in trasferta (il 12 dicembre). Per passare il turno la Lazio ha un'unica possibilità: vincere entrambe le restanti gare, ribaltando lo scontro diretto con il Cluj, che all'andata si è imposto per 2-1 (serve dunque una vittoria con 2 gol di scarto). Due vittorie, di cui una larga con i rumeni, ma non solo: al Cluj basta infatti anche 1 punto per qualificarsi. Quindi, seppur battuto largamente dalla Lazio nella prossima giornata (il 28 novembre), al Cluj basterà non perdere nell'ultima partita del girone, in casa contro il Celtic già qualificato, per superare il turno e eliminare la Lazio.

ROMA - 
Alla Lazio serve un'impresa. Meno arduo l'approdo ai sedicesimi per la Roma. Con la sconfitta odierna i giallorossi sono stati agganciati al secondo posto della classifica del Gruppo J dal Gladbach a quota 5 punti, ma i tedeschi sono al momento davanti per gli scontri diretti favorevoli. In vetta, con 7 punti, l'Istanbul Basaksehir, vittorioso oggi sul Wolfsberger, fanalino di coda con 4 punti. Per qualificarsi la Roma deve fare nelle ultime due sfide del girone, contro il Basaksehir e in casa con gli austriaci del Wolfsberger, almeno 4 punti. Un pareggio nella difficile trasferta turca e una vittoria nell'ultima in casa con gli austriaci. Il destino nelle proprie mani, tutto è ancora possibile.