Commenta per primo
Il Milan, dopo l’1-1 contro il Manchester United all’Old Trafford, torna in campo per strappare la qualificazione ai quarti di finale di Europa League con una freccia in più al proprio arco: Zlatan Ibrahimovic. E i betting analyst puntano sulla vendetta dell’ex per risolvere il match contro i Red Devils: una rete dello svedese, seppur non al meglio delle condizioni fisiche dopo l’infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi da gioco per due settimane, vale 3 volte la posta giocata, una quota che fa dell’attaccante il più probabile marcatore rossonero nella sfida alla squadra di Solskjaer. Più complicata, invece, la doppietta dello svedese in quota a 12 anche se le statistiche sono dalla parte di Ibrahimovic che, nel corso della sua carriera, ha sempre segnato alle sue ex squadre. L’ultima in ordine di tempo è stata l’Inter, castigata due volte nel giro di 3 minuti nel derby d’andata di quest’anno. La vendetta dell’ex, per Ibrahimovic, sembra essere quasi un marchio di fabbrica tanto da aver segnato, nel corso della sua carriera, due volte alla Juventus, tre al Barcellona, due all’Ajax e una al Malmoe, la squadra dove esordì. Una schiera di vittime alle quali Ibrahimovic vuole aggiungere anche lo United, la società che lo ha scaricato facendolo emigrare negli Stati Uniti prima del ritorno al Milan.