176
Se fosse stato un incontro di pugilato, sarebbe toccato al Manchester United aggiudicarsi il match ai punti, ma il calcio è un'altra storia e la squadra di Solskjaer paga le troppe occasioni non sfruttate soprattutto a inizio del secondo tempo e così è il "solito" Siviglia a festeggiare l'accesso alla sua sesta finale di Coppa Uefa/Europa League. La squadra di Lopetegui ribalta lo svantaggio incassato a inizio partita (7'), arrivato su calcio di rigore di Bruno Fernandes - 8 su 8 da quando è arrivato in Inghilterra -, con le reti di Suso (primo cento europeo in una partita di eliminazione diretta) e De Jong (78').

Dopo i successi nel 2006, 2007, 2014, 2015, 2016, gli andalusi hanno una nuova occasione di confermarsi la squadra più vincente nella competizione, quando venerdì andranno ad affrontare a Colonia la vincente di Inter-Shakhtar Donetsk. In una partita di enorme sofferenza, per il Siviglia sono decisivi ancora una volta gli esterni difensivi - assist dell'obiettivo del Napoli Reguilòn e Jesus Navas - ma anche le parate di un ispiratissimo Bono, determinante in almeno un paio di occasioni su altrettanti tentativi di Martial. Lo United manca l'opportunità di puntare al bis dopo la vittoria del 2017 targata Mourinho e chiude anche questa stagione senza titoli e con tanti rimpianti.



RESTATE SU CALCIOMERCATO.COM AL TERMINE DELLA PARTITA PER LEGGERE L'APPROFONDIMENTO PER 100ESIMO MINUTO DI GIANCARLO PADOVAN