5
Tra le tante meteore passata dalla Genova rossoblù negli ultimi anni ce n'è una che i tifosi del Grifone difficilmente dimenticheranno. La doppia parentesi di Ricardo Centurion con la maglia del club più antico d'Italia è stata condita più dai pettegolezzi e dalle notizie di cronaca che non dalle giocate sopraffine con cui ​El Wachiturro prometteva di deliziare il pubblico ligure. 
Sintesi di una carriera spesso giocata sul filo di un rasoio sottilissimo, infischiandosene dello sfregio commesso nel gettare al vento il talento cristallino donatogli da una Madre Natura concentratasi molto sulla tecnica e meno sull'intelletto. 

Tornato in patria e poi transitato anche in Messico, da un paio di stagioni l'esterno 27enne è comunque riuscito in qualche modo a rilanciarsi nel più permissivo calcio sudamericano. Tanto che il suo nome è tornato a circolare anche nell'orbita di coloro che gravitano attorno alla nazionale argentina.

Ma nonostante le delusioni patite in passate, l'idea di sfondare nel Vecchio Continente Centurion non sembra ancora averla accantonata del tutto. Tanto che nel corso di una recente diretta Instagram ha svelato quale sia il suo sogno agonistico: “Mi piacerebbe un giorno poter giocare con la maglia dell’Inter”. In nerazzurro, peraltro, ritroverebbe uno dei partner d'attacco con cui l'ex Genoa meglio si è trovato in carriera, quel Lautaro Martinez sua spalla ai tempi della comune militanza al Racing. Anche per questo motivo, probabilmente, l'autocandidatura di Centurion non sarà passata inascoltata dalle parti di Appiano Gentile. Che Marotta e Conte si siano convinti a concedere al chico loco argentino una terza chance in Italia appare però quasi favola.