5
Era stato proprio Massimiliano Allegri due anni fa il primo a credere in Nicolò Fagioli. Il classe 2001 era ancora in Primavera, e in una conferenza Max aveva esaltato le sue qualità: "E' un ragazzo che conosce il calcio, vederlo giocare è un piacere". Ieri come oggi, con Nicolò che si è già affacciato in prima squadra grazie alle due presenze - titolare in Coppa Italia e subentrato in campionato - nella gestione Pirlo. Quest'anno ha la consapevolezza che alle porte c'è la stagione della possibile svolta della sua carriera.

CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM