186
L'amministratore delegato del Milan, Marco Fassone, ha parlato ai microfoni di Radio Anch'Io Lo sport su Radio Rai per commentare la stagione rossonera aprendo anche un grande capitolo relativo alle prossime mosse di mercato.

DONNARUMMA - "Con il ragazzo e con la famiglia e il suo agente c'è un discorso aperto da tempo. Speriamo che Donnarumma stia con noi e sposi questo progetto. Se vede prospettive e offerte congrue e la volontà del giocatore. In questo caso il Milan non si opporrebbe all'addio. Reina come secondo? Queste sono scelte tecniche e le farà gattuso, noi siamo certi di avere un parco portieri ottimo".

QUARTO POSTO - "Il Milan deve giocare per la Champions. La Uefa ha agevolato aprendo al quarto posto, ma per società come la nostra entrare in Champions è fondamentale. Purtroppo siamo in un gruppo più ampio di quattro a provarci. Tra l'altro già quest'anno abbiamo fatto punti quasi con tutte le squadre che ci sono arrivate davanti a parte la Juventus".

MERCATO - "L'anno scorso eravamo consapevoli servisse una piccola rifondazione e il mercato importante fatto ne è la conseguenza. Sono convinto che per tornare a lottare e migliorare la squadra servano solo 2/3 innesti di qualità. Dobbiamo allargare la rosa anche per dare profondità alla panchina. I paletti del Fair Play Finanziario saranno restrittivi perciò servirà un mercato mirato e selettivo".

RIMPIANTI - "Senza andare a fare recriminazioni calcolando che con Benevento e Verona abbiamo perso 8 punti, già solo quegli 8 punti ci avrebbero portato a lottare per la Champions. Per questo noi siamo positivi e sappiamo che potremmo lottare per quelle posizioni".

GATTUSO - "Rino ha avuto una qualità importante ovvero riuscire a motivare lo spogliatoio. Lui è arrivato in un periodo di depressione dovuta ai mancati risultati ed è stato molto bravo a risollevare questa squadra. Ha fatto una cavalcata importante con 39 punti nel girone di ritorno 44 nella sua gestione. In Europa League ha fatto esperienza, peccato per il ritorno con l'Arsenal con quell'errore arbitrale, ma Gattuso ha già esperienza e visione anche in campo internazionale".
3/4 INNESTI - "Non è detto che debbano essere tutti innesti di giocatori titolarissimi. Abbiamo 2/3 zone del campo in cui lavorare e in quelle interverremo".

ATTACCANTE - "L'attacco è una delle zone del campo in cui stiamo certamente lavorando. Abbiamo fatto troppi pochi gol ed è sotto gli occhi di tutti. Se arriverà una prima punta importante? Non faccio promesse, sebbene io sappia che la storia del Milan parla di grandissimi attaccanti. Kalinic è un giocatore che i gol li ha sempre fatti, ma ha avuto difficoltà di ambientamento, anche se nelle ultime partite è in crescita. Mandzukic e Benzema? Non c'è nulla di che su questi giocatori".

SUSO - "Suso ha una situazione differente rispetto a Donnarumma perchè ha una clausola rescissoria nel suo contratto. Noi vorremmo trattenerlo, ma non dipende solo da noi. Devo dire che per ora non abbiamo ricevuto alcuna offerta per nessuno dei nostri giocatori".

SANZIONE UEFA - "Mi aspetto che la sanzione ci sia perchè la violazione c'è stata. Mi aspetto un sanzione economico/sportiva. Fininvest? Loro sono coinvolti con noi, sarà messa a conoscenza di tutto quello che accade e poi vedremo come gestire tutto. Penso che nelle prossime settimane dovremmo ricevere le proposte di agreement".

FORMAZIONE GIOVANE - "Abbiamo una squadra giovanissima e con tanti italiani in rosa. La squadra in prospettiva può esprimere caratteristiche molto positive. Sicuramente l'esperienza può mancare, solo Bonucci ha portato questo. L'arrivo di 2/3 giocatori con un po' di esperienza in più potrebbe certo aiutare la crescita di questi ragazzi".

ACCORDI E FUTURO - "Abbiamo costituito una società in Cina, Milan China, che aveva già sviluppato alcuni contratti tradizionali, quella di ieri invece è una partnership strategica a livello tecnico. E’ una partnership innovativa e che riteniamo molto importante. Mirabelli resta? Certo".