Da VivoPerLei
Dario Leonelli scrive:


Cari lettori, adesso che ho attirato la vostra attenzione, vorrei farvi riflettere su alcuni argomenti.
L'italiano non ha memoria, spesso dimentica o plagia i suoi ricordi a proprio piacimento, ma, nell'articolo che segue mi baserò su fatti reali senza interpretazione parlando di Milan, Inter, Roma, Napoli e Juventus. 

Partiamo dal Diavolo rossonero:
Nessuno ricorda che il Milan fu retrocesso in serie b per illecito sportivo nel primo scandalo calcioscommesse, occasione troppo ghiotta per il cavaliere (noto tifoso interista che non riuscì nell'impresa di acquistare la "sua" Inter) per fare sua una società di calcio, acquisita dal povero farina che, anni dopo, dichiarò: Regalai il Milan a Berlusconi su pressione di Craxi …
Ma non finisce qui, Berlusconi è il creatore dell'attuale Fanta calciomercato dalle cifre assurde, per chi non ricorda invito ad informarsi sulle cifre del trasferimento del giovane Lentini dal toro al diavolo, oppure dal suo coinvolgimento in calciopoli (dove pagò solo il povero meani). 

Veniamo all'Inter: gli onesti, i senza macchia, le vittime della cupola juventina/milanista.
Pochi ricordano I patteggiatori (leggetevi il significato di questa parola) dei passaporti falsi, su tutti Recoba e oriali condannati a sei mesi di reclusione ciascuno (sostituita con una multa di 21.420 euro) per i reati di concorso in falso e ricettazione. I patteggiamenti sono stati definiti nell'ambito dell'inchiesta sulle procedure seguite per far diventare comunitari giocatori che invece, nella realtà, non avevano antenati in Europa.
Oltre al concorso in falso per l'assenza di antenati in Europa, a Recoba e Oriali l'accusa contesta il reato di ricettazione relativo alla patente italiana ottenuta dal calciatore uruguayano, che faceva parte di un gruppo di documenti rubati negli uffici della Motorizzazione di Latina.
Prescritti per falso in bilancio dopo che, il cavaliere in uno dei suoi tanti governi depenalizzò tale reato. Prescritti invece da palazzi nel processo bis di calciopoli, Pesante in particolare il giudizio sui comportamenti del tesserato Giacinto Facchetti, ritenuto colpevole di "illecito sportivo". 

Tocca adesso alla Roma: quelli del "comanda il nord" milan, Inter, Juve, rubano, il gol di turone.
Vi ricordate della...CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE E PER COMMENTARE
 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Luca Borioni risponde:

Questa volta più che rispondere all'articolo, contribuisco a metterlo in evidenza. Nel senso che quella di Dario Leonelli è un'analisi approfondita e controcorrente, un punto di vista sugli ultimi venti-trent'anni del calcio italiano non convenzionale. Sicuramente pro Juve, sicuramente una risposta al complottismo degli anti-juventini, ma a prima vista difficilmente confutabile. Io almeno, lo ammetto, faccio fatica a controbattere. Posso al massimo aggiungere nel novero degli aiuti di stato, la colossale rateizzazione dei debiti fiscali che fu concessa alla Lazio di Cragnotti. Il tutto per disegnare un quadro complessivo del campionato italiano, che rispecchia perfettamente vizi e virtù della politica. Il dibattito è aperto (ma nessuno lo chiude mai). 

Fatemi sapere che ne pensate su VivoPerLei, CLICCANDO QUI. Pubblicheremo i migliori articoli sull'homepage di calciomercato.com!

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

APRI ORA IL TUO BLOG IN VIVO PER LEI, GLI INTERVENTI PIU' INTERESSANTI SARANNO DISCUSSI DALLA REDAZIONE E SARANNO PUBBLICATI SULLA HOMEPAGE DI CALCIOMERCATO.COM