Commenta per primo
Federico Fazio, difensore della Roma, ai microfoni del sito ufficiale del club ha parlato di Monchi, con cui ha già lavorato ai tempi del Siviglia. "La prima volta in cui ho conosciuto Monchi avevo 19 anni. Erano gli ultimi giorni di mercato di gennaio 2007 ed ero appena atterrato a Siviglia: sarebbe stata la svolta della mia carriera. Ero un ragazzo che fino a quel momento aveva giocato soltanto nella Serie B argentina e con la Nazionale Under 20. Mi confessò come mi aveva scoperto: arrivò a me grazie a un suo collaboratore che mi aveva visto giocare con la Nazionale Under 20. Imparai a conoscerlo col tempo. Era molto presente al centro sportivo. Ogni giorno veniva sul campo di allenamento a guardare il lavoro della squadra. Con i calciatori ha un ottimo dialogo. Non parla molto al gruppo nello spogliatoio, ma preferisce intrattenere discorsi individuali con i suoi giocatori. Senza dubbio darà il suo contributo per fare questa Roma ancora più grande. Si ambienterà presto, anche perché il modo di vivere il calcio che c’è in Italia è molto simile a quello che c’è in Spagna: anche lì c’è tanta pressione da parte dei tifosi, che vogliono vincere. E spero che lui possa aiutarci ad alzare qualche trofeo".