8

Continuano gli episodi di violenza ai danni del Fenerbahce. Questo pomeriggio il centrocampista dei gialloblù e della nazionale turca Mehmet Topal è stato vittima di un agguato al termine dell'allenamento quando un aggressore ignoto ha sparato alla sua auto. Il classe '86 è uscito illeso dalla sparatoria grazie ai vetri antiproiettili di cui è equipaggiata la sua auto. Per il momento nessuna traccia degli aggressori, ma la Polizia sta esaminando le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza.

I PRECEDENTI - A preoccupare il club e le autorità turche sono i precedenti episodi di violenza che si sono verificati negli scorsi mesi. Il 6 aprile scorso il pullman della squadra era stato preso di mira da aggressori armati che avevano aperto il fuoco ferendo l'autista del mezzo, episodio che aveva spinto la federazione turca a sospendere il campionato. Il 25 aprile scorso, invece, era stata la sede di Ankara del club ad essere presa d'assalto da ignoti che avevano devastato finestre e computer.