Commenta per primo
Anche la stagione competitiva 2vs2 di Fifa giunge alla sua conclusione. Tra mercoledì 20 e sabato 23 luglio si è disputata la FIFAe Club World Cup 22, il torneo mondiale dedicato ai team esport.

Dopo una lunga serie di qualificazioni online, sono state 24 le squadre ad approdare alla Fase finale di Copenaghen per contendersi il titolo di campione mondiale ed il premio in denaro di 100.000 dollari: tra queste i Reply Totem ed i Mkers, uniche due compagini italiane in gara.

I primi, rappresentati da Antonio “Santill1” Santillo e Andrea “Montaxer” Montanini, dopo aver superato la Fase a gironi al primo posto e senza subire sconfitte sono stati fermati agli ottavi di finale per mano del Team Heretics. Il duo composto da Matias Bonanno e Alejandro "H1dalgo" Hidalgo, già vincitori della TOTS Cup, è riuscito ad imporsi per 2-1 nel doppio scontro sancendo l’eliminazione del team italiano. La Top 16 raggiunta dai Reply Totem resta un risultato prestigioso, con i player neroverdi che hanno impressionato nel corso delle partite per la grande solidità difensiva dimostrata.
Stesso risultato anche per i Mkers di Oliver "OliBoli" Uttgren e Mattias "OpTolle" Tolinsson. Ottenuto l’accesso alla Fase ad eliminazione soltanto nell’ultimo match, i due svedesi non riescono a superare la corazzata degli Excel formata da Tom Leese e Spencer “Gorilla” Ealing: decisivo il 2-0 maturato nel match di andata, che permette ai due inglesi di superare il turno.

Ad alzare il trofeo sono stati i Riders con Andoni Payo e Diogo "tuga810" Pombo, che nella finalissima si sono imposti per 2-1 (1-1 all’andata e 1-0 al ritorno) sui SAF di Kai "Conkai" Tyler Vaid e Dan "Stingrayjnr" Ray. A fare la differenza è stata la straordinaria fase difensiva messa in campo dai Riders nel corso di tutta la competizione, capace di neutralizzare anche i player più imprevedibili.

Le FIFAe Finals di Copenaghen si concluderanno con la FIFAe Nations Cup, al via questo mercoledì: in campo anche la nostra eNazionale italiana con Francesco “Obrun2002” Tagliafierro, Danilo “Danipitbull” Pinto e Raffaele “ErCaccia” Cacciapuoti.