Commenta per primo

Un lungo viaggio in pulmann, fra Firenze e la Val di Fassa, e sperando di non trovare traffico, specialmente all'altezza dello snodo per l'A22 del Brennero, che comporterebbe altrimenti slittamenti all'orario di arrivo, nel pomeriggio prima seduta di allenamento al centro sportivo 'Benassi' di Moena. Questo il programma odierno della Fiorentina guidata da Vincenzo Montella che si è ritrovata ieri sera a Firenze e che, tornera' da oggi e fino al prossimo 8 agosto, con pausa di tre giorni a fine mese, ad abbracciare idealmente i monti delle dolomiti trentini, venendo a sua volta accolta in un clima di festa dalla Perla dei paesi che gravitano fra Canazei e Cavalese, in un clima totalmente cambiato rispetto ad un anno fa. Se infatti quando i gigliati allora reduci da una faticosa salvezza, per la prima volta arrivarono a Moena vedevano una serie di giocatori piu' con la valigia in mano, che con un futuro certo in maglia viola, oggi è il contrario: chi è tesserato per la Fiorentina vuole restare, anche per godere di un clima che, se paragonato ad esempio a realtà come la Roma ed il Napoli, anche loro in Trentino Alto Adige, è esattamente l'opposto. Oggi prime fatiche nel campo rizzolato del centro sportivo della Val di Fassa, con tribunette allargate, e 'canale' di congiunzione con il terreno di gioco dove la squadra effettuera' la parte atletica. A portare su il materiale tecnico con cui si lavorera' a Moena ci hanno già pensato ieri sera i capi magazzinieri: le due istituzioni gigliate da questo punto di vista, Romeo Floro e Leonardo Marchetti, gente che per i giocatori sono angeli custodi. Domani prima conferenza stampa per la Fiorentina con il Trentino Marketing, autore per il secondo anno di fila di tutta l'organizzazione di questo ritiro gigliato, con la presenza anche delle autorità cittadine del paese dove scorre l'Avisio. Giovedì sara' invece data parola al tecnico viola Montella, per la sua prima conferenza stampa ufficiale. Sabato 20 chiudera' questa settimana la prima sfida ufficiale fra le Dolomiti della Fiorentina capitanata da Manuel Pasqual, contro la selezione locale del Trentino Calcio. Prenotazioni gia' quasi raddoppiate nelle strutture alberghiere della zona, con lo storico 'Hotel La Rondinella' di Moena, quello geograficamente piu' vicino al centro sportivo 'Benassi' e, che garantisce un servizio eccellente ed un accoglienza autenticamente genuina, che accogliera' clienti pure dalla Germania: l'effetto Mario Gomez è giunta anche all'ombra del passo San Pellegrino