1

Quando la scorsa estate dichiaro' che Massimo Ambrosini sarebbe divenuto presto uno degli idoli della tifoserie viola, piu'di qualche ironia a Firenze si spreco'. Come poteva essere possibile che un ex milanista, per giunta ultratrentenne, potesse divenire un punto di riferimento per i supporters della Fiorentina? Il giorno dopo il successo in Europa League, firmato proprio da una rete del 37enne di Pesaro, parlare con Cesare Maldini, da sempre primo sponsor dell'acquisto in maglia gigliata dell'ex numero 23 del Milan sembra scontato. 'Era ovvio che Ambrosini si inserisse da subito bene nella realtà Fiorentina perchè non si fanno a caso diciotto anni in un grande spogliatoio – ha raccontato a Calciomercato.com il padre del celebre Paolo, storico terzino sinistro rossonero – Il grande segreto di questo giocatore è la gestione soprattutto della vita fuori campo: c'è chi ama apparire, lui invece sfugge ai riflettori e parla con i fatti. Qualche rimpianto al Milan può esserci per la sua mancata conferma, anche perchè poteva essere un punto di riferimento per il cambio generazionale che sta avvenendo la rosa di Allegri. Ora però è giusto che se lo goda la Fiorentina. Mi aspetto un Ambrosini protagonista fino a fine stagione. Credo che si riesca a vincere in campo europeo solo se hai un gioco ben delineato. Montella è stato bravissimo a rimotivare e a dare la giusta carica emotiva alla sua squadra. Basti pensare alle assenze che c'erano nella rosa viola ieri sera. Mi è piaciuto soprattutto lo spirito che si è visto nelle difficilissime condizioni metereologiche. E'in queste circostanze che si elevano i giocatori con maggior esperienza. Non a caso oltre ad Ambrosini ha giocato molto bene Gonzalo Rodriguez che non a caso ieri al momento dell'uscita di Pizarro è diventato vice Pizarro. Il centrocampo viola ha fatto una partita molto saggia: lo stesso Pizarro è stato bravissimo a sacrificarsi, rinunciando ai suoi lanci ma giocando come il perfetto interdittore. Ora c'è da capire solo il contraccolpo fisico che può esserci in campionato visto quanto prosciuga in termini di condizione atletica una competizione come l'Europa League'.