5

Andrea ha chiesto il rinnovo, ma la Juve nicchia. A Madrid c’è un triennale.
Occhio! Ancelotti vuole Pirlo al Real. E pure Borja Valero.
Doppia chiamata da Madrid, dove evidentemente si punta a un restyling della mediana: Pirlo e Borja Valero le Real...istiche ipotesi.

Pista Pirlo La prima racconta di un contatto indiretto avviato con Pirlo, col numero 21 messo a conoscenza della prospettiva madrilena: in Spagna sarebbero disposti a offrirgli un legame triennale. Se l’idea venisse sottoscritta anche dal successore di Mourinho (scontato il gradimento di Ancelotti, da rivedere in caso di altra assunzione alla guida della squadra) Pirlo potrebbe naturalmente vagliare la soluzione. Un ok alle eventuali condizioni del Real gli allungherebbe subito la carriera: i tre anni di contratto del Madrid contro l’ultima stagione di accordo in bianconero. A Torino la discussione sul rinnovo pare non sia stata ancora avviata: prima o poi scatterà (Pirlo lo vorrebbe e avrebbe già lanciato segnali), intanto il club bianconero fa le sue valutazioni, includendo magari l’idea che nel nuovo 4-3-3 di Conte (se Conte sarà) l’illuminata regia di Pirlo potrebbe non esser più così totalizzante. Relazione ora prematura, anche se, accompagnate da reciproca riconoscenza, le parti potrebbero decidere di valutare ogni aspetto.

Pista Borja L’altra pista da seguire collega Madrid a Firenze: si rivelerebbe un viaggio andata e ritorno, considerato che Borja Valero Iglesias è nato e cresciuto nella capitale, con un curriculum che racconta di due presenze nella prima squadra del Real, culmine di un paio di stagioni trascorse nella formazione filiale. Borja ha poi intrapreso un lungo viaggio con tappe su Maiorca, West Bromwich, ancora Maiorca, Villarreal e poi Firenze, dall’estate del 2012, tempo comunque più che sufficiente per diventare idolo del tifo e riferimento del gruppo. Due giorni fa il manager Camano (a tuttomercatoweb) aveva acceso la spia: «Credo che dopo una stagione del genere Borja piaccia a tutti. Nel mercato le situazioni cambiano rapidamente. Ora pensiamo a questo finale di stagione e poi si vedrà». Tra le interpretazioni possibili, una è suggerita dall’ultima scoperta: all’agente del centrocampista è arrivata una proposta dal Real. Nulla di ufficiale è stato invece riferito al club viola: Madrid è una tentazione per chiunque, magari anche per Borja nonostante nel 2007 la camiceta gli sia stata sfilata un po’ troppo velocemente. Borja è però anche sinceramente legato alla sua nuova residenza fiorentina, e la sede viola è in aggiunta destinata a restare sbarrata ai possibili acquirenti. Potrà semmai esser motivo d’orgoglio per la società sapere di avere così prestigiosi estimatori per un giocatore acquistato un’estate fa a costi relativamente contenuti (sette milioni di euro).