Commenta per primo

Epurato forse ancora no, ma poco ci manca. Dopo essere finito in panchina per una questione di modulo, Alessio Cerci si è visto anche scavalcare nelle gerarchie di Rossi dal brasiliano Romulo. Siamo rimasti un po’ tutti sorpresi nel vedere la Fiorentina schierata con il 4-3-3, ma siamo rimasti ancora più stupiti nel vedere entrare in campo il brasiliano, cambiare di fascia Jovetic, e lasciare in panchina l’esterno romano. Il messaggio del tecnico appare molto chiaro. Il mercato di gennaio è alle porte e Cerci sembra davvero con la valigia in mano. Le sue esclusioni nel 4-3-1-2 sono assolutamente logiche, ma se la Fiorentina gioca con gli esterni offensivi e Cerci non viene preso neanche in considerazione vuol dire che qualcosa si è rotto per davvero. Corvino per lui vuole più dei 7 milioni che il Manchester City ha offerto la scorsa estate, ma sembra difficile che qualcuno possa aumentare quell’offerta fra poco meno di un mese. Sul giocatore rimane sempre vigile la Juventus, che offre contropartite tecniche non gradite alla Fiorentina.