291
Le nuvole che si stavano addensando sopra Firenze hanno portato questa sera all'attesa tempesta. Le scintille si sono tramutate in fulmine e la tensione fra Gennaro Gattuso e la Fiorentina si è presto tramutata in uno strappo che lentamente ma inesorabilmente è diventata insanabile. Lo scontro con Rocco Commisso porterà al divorzio prima ancora che l'avventura sulla panchina viola possa iniziare, al punto che ci sono già i primi nomi dei possibili sostituti. 

LO SCONTRO CON COMMISSO - Un rapporto che si è logorato in fretta e in cui è pesante anche lo zampino di Jorge Mendes. La tensione fra Commisso e Gattuso nasce prima di tutto dal mercato e dai giocatori indicati dall'allenatore come ideali per la nuova avventura. Giocatori che in comune con l'ex Napoli hanno proprio l'agente portoghese e per cui, il patron viola avrebbe dovuto sborsare commissioni ritenuti eccessive.

I POSSIBILI SOSTITUTI - Da qui le prime frizioni e ora la rottura. Già in queste ore le parti stanno lavorando per definire la rescissione del contratto che non è mai stato depositato in lega, ma che è stato firmato da tutti e, di conseguenza, dovrà essere risolto. Al suo posto la Fiorentina sta valutando i profili di Rudi Garcia, svincolatosi dal Lione e con un passato alla Roma, e Claudio Ranieri, rimasto libero dopo l'addio alla Sampdoria. In ballo ci sono anche i nomi di Walter Mazzarri e Vincenzo Italiano, che però ha rinnovato da poco il contratto con lo Spezia e sembra inavvicinabile.