20
Il valzer delle panchine potrebbe risolversi soltanto con un piccolo giro di pista da ballo. Tanti nomi in ballo e tante panchine in bilico ma, altrettante, legate ad un unico elemento del domino che, però, rischia ora di non capitolare. Juve e Milan, in particolare, stanno seguendo attentamente gli sviluppi legati alla panchina di Vincenzo Montella, che aveva aperto con delle dichiarazioni tutt'altro che serene ad un possibile addio alla Fiorentina. Dichiarazioni rientrate nella giornata di oggi in cui l'attuale presidente del club viola, Mario Cognigni ha certificato la permanenza dell'allenatore campano.

CONFERMA E RINNOVI - Il presidente del club gigliato, infatti, intervistato dai microfoni di Sky Sport, ha parlato a tutto tondo dell'attuale momento della Fiorentina dando tre importantissime conferme sul futuro del club: "Abbiamo rinnovato i contratti di Borja Valero e Gonzalo Rodriguez. Per quanto riguarda Montella resterà con noi al 100%". Tre colpi in uno, anche perchè una delle preoccupazioni più importanti dell'allenatore era legata proprio alla permanenza dei suoi uomini più importanti e i rinnovi di due pilastri della squadra come Valero (fino al 2018) e Rodriguez (fino al 2017) aumentano la fiducia che Montella può nutrire nei confronti della società.

CONTE VEDE AGNELLI - Sebbene nella giornata di oggi sia arrivata una vera e propria stoccata per Antonio Conte da parte del presidente della Juventus Andrea Agnelli, che ha ribadito come "Tutti sono importanti e nessuno è indispensabile" il club bianconero continua a lavorare sul rinnovo contrattuale dell'allenatore salentino. Sfumata la pista Montella, infatti, la Juventus ha programmato un incontro all'inizio di settimana prossima proprio fra Conte e Agnelli. Si parlerà molto di futuro e la strada per la permanenza del tecnico sembra ormai ampiamente spianata.