74
Rocco Commisso, presidente della Fiorentina, ha rilasciato una lunga intervista a Dazn, in cui ha parlato di tanti aspetti: 

MERCATO- “Sono venuto ad imparare, l’ho detto subito. Presi Pradé, ho riconfermato Montella. Abbiamo lavorato per fare una squadra bella, poi ci sono stati dei disastri. Si è fatto male Ribery. Le cose non sono andate. Abbiamo dovuto cambiare, con il nuovo allenatore”.

RABBIA- "Non ero un grande atleta, ma alla Columbia davo tutto. Lo dico a tutti i miei calciatori, nessuno si è arrabbiato abbastanza quando hanno fatto male a Pezzella e a Ribery, non mi è piaciuto questo”.



INVESTIMENTI- “L’ho sempre detto, voglio fare investimenti. Speriamo che mi facciano fare lo stadio, non sono venuto in Italia, alla mia età, per vedere gli altri vincere e io che perdo. Io non credo. Firenze è bellissima. Non credo ci siano città più belle di questa in Italia. Allo stesso tempo ci sono problemi, tipo fare lo stadio nuovo. Ci sono case e palazzi storici, non si può fare lo stadio accanto al Duomo”.

CHIESA-Parte a giugno? Non si sa. Ho mantenuto la mia promessa, la scorsa estate, non l’ho lasciato andare via. E poi non ho sentito mai, venire da me, a dirmi che c’era una richiesta per Chiesa. Si vedrà…”.