5
La tifoseria viola risponde al comunicato della società. Che ieri ha invitato la squadra a tornare "competitiva, coraggiosa e orgogliosa della maglia che indossa". Chiedendo "impegno totale da parte di tutti, rispetto per la maglia e per i traguardi che si possono ancora ottenere nel finale di stagione". Invitando l'allenatore Pioli a "gestire questo momento con la competenza e la serietà che ha dimostrato nella prima parte del campionato". E aggiungendo infine che "ognuno dovrà assumersi la responsabilità del proprio operato". 

Oggi sulla pagina Facebook 'Fuori dal coro' del viola club 'Unonoveduesei' è stato pubblicato un comunicato firmato dalla 'Curva Fiesole': "Leggiamo increduli il comunicato della proprietà che ancora tiene in ostaggio la nostra piazza. Una società che di fronte alla responsabilità oggettiva sceglie di scaricare colpe su squadra e Mister per tentare di salvare la faccia. Il fatto veramente inaccettabile è che questi signori che da anni ormai utilizzano la Fiorentina come mero strumento per i propri affari, cancellando ogni sogno e ambizione, adesso contestino alla squadra e a Stefano Pioli mancanza di convinzione e orgoglio. Senza voler fornire alibi ai ragazzi, che certamente stanno vivendo un momento critico e senza dubbio non sono esenti da responsabilità, però se c'è qualcuno che prova a tenere in piedi il nome della Firenze calcistica, pur tra mille difficoltà e limiti tecnici, sono coloro che scendono in campo. E siamo noi sugli spalti. Chi sputa da anni sulla passione di una città intera, chi per primo non dimostra convinzione e orgoglio, chi si ricorda dell'esistenza della Fiorentina solo dopo una brutta sconfitta, farebbe meglio a tacere. Siete la vergogna di Firenze, andatevene".