Commenta per primo

Nelle quindici gare dirette in serie A da Nicola Rizzoli con la Fiorentina in campo, difficilmente al triplice fischio finale sono mancate le polemiche. Fin dal 9 gennaio 2005, primo incrocio fra l'arbitro internazionale della sezione di Bologna e la squadra gigliata. In Fiorentina-Lazio 2-3, Rizzoli riuscì a far surriscaldare il 'Franchi' convalidando due reti degli ospiti in netto fuorigioco e per una mancata espulsione di Dabo dopo una bruttissima entrata su Maresca. Nessuno a Firenze dimentica quando il 7 ottobre 2007 lo stesso Rizzoli convalidò una rete che poi fece casistica, visto che Iaquinta realizzò ma c'era una posizione di netto fuorigioco attivo di Trezeguet.

Fu il Genoa ad andare su tutte le furie una stagione più tardi, perché nella sfida di Marassi fra i grifoni e la Fiorentina, Rizzoli, che aveva decretato tre minuti di recupero, assegnò una rete a Mutu prolungando l'extra-time di tre secondi. Il tecnico rossoblù Gasperini a distanza di anni non dimentica ancora oggi quel 'recupero sul recupero' che, alla fine, visto il pareggio in extremis della Fiorentina, sancì la rinuncia ad un quarto posto che sarebbe valso i preliminari di Champions League.

Da non dimenticare infine l'anno scorso la rete inspiegabilmente annullata a Dainelli all'Olimpico di Torino, in Juventus-Fiorentina (1-1), per un presunto fallo, più di confusione che reale, ai danni di Buffon in uscita. Insomma, i moviolisti si tengano pronti: se i precedenti fanno giurisprudenza, con l'incrocio fra Fiorentina e Rizzoli non ci sarà da annoiarsi.