36
Andrea Della Valle, presidente della Fiorentina, ha parlato di tanti argomenti dopo la vittoria in amichevole contro il Barcellona: "Abbiamo vinto contro una squadra fortissima e dato una bella risposta. Ho parlato con Bartomeu e mi ha detto di essere contento di aver giocato qui a Firenze. Abbiamo davvero fatto una grande figura. Mercato? Ci mancano ancora 2-3 acquisti, ma non avremo fretta in queste ultime due settimane. Balotelli? Non c'è nulla di vero, non lo stiamo trattando. Milinkovic- Savic? E' stata una vicenda piuttosto strana, non voglio parlarne."

SU MONTELLA E SALAH  - "Vincenzo è una ferita ancora aperta, mi sono pentito del fatto di aver provato a convincerlo a restare. Alla fine sono stato costretto a mandarlo via. Adesso ripartiamo con un nuovo ciclo, Sousa sta dando delle buone impressioni. Salah? La Roma poteva risparmiarsi la presentazione ufficiosa. In questo momento ci sono gli avvocati di mezzo, a parlare devono essere loro. Noi non abbiamo detto bugie, il nostro contratto è valido e cercheremo di farlo valere; Mohamed è stato convinto dal suo procuratore, a Firenze costruiamo carriere e molti scendono poi alla prima fermata".
SU BERNARDESCHI E BABACAR - "Il loro rinnovo è un bel segnale, lo scetticismo scomparirà e sono convinto che apriremo un nuovo grande ciclo. I tifosi devono continuare avere fiducia in noi, è normale avere un periodo di sbandamento dopo la fine di un era come quella di Montella. Il 70% della Serie A è in mano ormai a stranieri, abbiamo davanti squadre con grandi liquidità che fatturano molto più di noi, ma nonostante questo sono tre anni di seguito che finiamo il campionato al quarto posto".