Commenta per primo
In una stagione disastrosa per la Fiorentina, Bart Dragowski è una delle poche note positive. Si è dimostrato un vero e proprio specialista contro i tiri dal dischetto. Ne ha parati due, sugli otto assegnati contro la Fiorentina: uno a Kessie, nella gara d’andata contro il Milan e uno (decisivo) a Joao Pedro. Il numero uno viola ha compiuto 76 parate dall’inizio del campionato e, stando ai dati Opta, questo significa che ha intercettato il 61,8% dei tiri subiti. Certo, ha preso tanti gol (47), ma sono rarissimi quelli riconducibili a suoi errori. Il Borussia Dortmund è alle porte, ma il suo contratto scade nel 2023 e la Fiorentina non ha alcuna intenzione di privarsene. Si parlerà di prolungamento fino al 2025. Così scrive il Corriere Fiorentino.