Commenta per primo
"Sempre titolare nel Nizza e prima ancora nel Saint Etienne, un obiettivo avvistato e raggiunto da Corvino dopo un mese abbondante di trattative fino a quando il giocatore puntò i piedi per venire a Firenze. Per quattro milioni. Buone credenziali, maglia viola numero 10, mica un numero a caso. La possibilità di giocare in tutti e tre i ruoli nella linea dietro il centravanti. Un potenzialissimo titolare”. Fino a ora però il francese ha giocato solo scampoli di partita tranne a San Siro contro l’Inter. Il ko alla caviglia con la Sampdoria lo ha condizionato. Entrando dalla panchina, ha dovuto spesso giocare nel ruolo di potenziale acceleratore in contesti davvero squilibrati, con la Fiorentina in versione sofferta contro avversari che stavano spingendo per segnare. E in nessuno di questi casi il francese è riuscito a fare la differenza, anzi proprio contro l’Udinese ha sprecato in area un’occasione di tiro abbastanza semplice, perdendo il pallone in area e aprendo la strada a una delle ripartenze udinesi. Adesso la formula del 4-3-3 potrebbe essere un problema per lui con l’abbondanza di esterni, come scrive l'edizione odierna de La Nazione.