Commenta per primo
La Gazzetta dello Sport, stamani, offre uno spunto di riflessione sulla "metamorfosi" del dg della Fiorentina, Joe Barone, il cui percorso - si legge - l'ha portato ad essere dapprima un ultrà anti-juventino, quando lottò per trattenere Federico Chiesa e si lamentò delle ingerenze dei dirigenti piemontesi, e quando litigò, fin quasi ad arrivare alle mani, con Andrea Agnelli che, a suo dire, non lo aveva appoggiato per un ruolo di consigliere in Lega; eppoi un alleato del numero uno bianconero nelle questioni di politica sportiva. E non è il caso - conclude la rosea - di fare i dietrologi per scoprire quali verità nasconda il cambiamento...