Joaquin, esterno offensivo del Betis Siviglia visto in Italia con la maglia della Fiorentina, dedica un pensiero a Davide Astori a la Gazzetta dello Sport: "Un colpo durissimo, difficile da assimilare. E tanti pensieri. Un ragazzo giovane, sano, controllato, un atleta: a parte il ricordo personale questa è una morte che rimbalza e fa malissimo anche lontano da Firenze. Toglie certezze, incrina le sicurezze, fa venire tanti dubbi. Tra di noi ne abbiamo parlato e ne parliamo. Siamo andati dal nostro medico a chiedere spiegazioni, anche se più o meno sapevamo e sappiamo che si tratta di una anomalia genetica che si presenta in un momento dato, che c’è poco da fare per prevenire. Il medico cerca di rassicurarti, ma i pensieri restano li. Torni a casa e tua moglie è preoccupata che possa succedere anche a te. Se ne parla, eccome. Pensi alla figlia di Davide e ai tuoi, di figli. Passerà, ma al prossimo episodio tornerà, perché sarà che oggi siamo più informati di prima ma a me sembra che queste morti siano sempre più diffuse, che ogni anno se ne vadano diversi calciatori"