Commenta per primo
La clamorosa sconfitta di ieri contro la Sampdoria ha lasciato tutti senza parole. Una vittoria avrebbe dato la possibilità alla Fiorentina di Vincenzo Italiano di arrivare all’ultima partita casalinga contro la Juventus con il pass europeo, sia poi Europa League o Conference League, già in tasca. E invece i viola hanno perso e adesso aggiungono un significato non banale alla sfida di sabato sera, già molto sentita, contro la Juventus di Max Allegri e dell’ex Dusan Vlahovic.
 
Come sottolineato quest’oggi da La Gazzetta dello Sport, adesso la Fiorentina, per sperare di giocare in Europa nella prossima stagione, sarà costretta a battere i bianconeri in casa. La rosea analizza anche un particolare non banale della sfida di ieri contro i blucerchiati di Giampaolo: la Fiorentina ieri ha fatto soltanto due tiri in porta, tutti e due nel secondo tempo a partita ormai compromessa. Il primo un tiro dalla tre quarti di Saponara che ha trovato pronto il neo entrato Ravaglia, il secondo è arrivato con il rigore trasformato da Gonzalez al minuto 89. La testimonianza che il risultato di ieri non è stato troppo severo, ma frutto di una delle peggiori prestazioni stagionali dei viola. Adesso l’Europa passa per i 3 punti con la Juventus: vincere o siamo fuori!