Commenta per primo
Questo pomeriggio l'agente Giocondo Martorelli, che ha avuto in procura Jack Bonaventura, è intervenuto a Radio Bruno per commentare i principali temi in casa viola. Queste le sue parole:
 
"Torreira? Penso che tante volte c'è il gioco delle parti, probabilmente l’obiettivo è quello di abbassare le cifre dell’accordo che avevano fatto solo un anno fa. E non è solo la Fiorentina a farlo. Il Milan con Tonali l'anno scorso in maniera molto onesta ha fatto più o meno la stessa cosa: il ragazzo non aveva fatto benissimo e hanno rinegoziato gli accordi con il Brescia forti del volere del giocatore. E’ vero che Torreira ha fatto un ottimo campionato, però ha anche una certa età. L’importante è che alla fine si concluda con la permanenza di Torreira a Firenze, quindi che una società si metta nelle condizioni di abbassare un po' l'esborso, non mi sembra strano. Ee una ocsa che appartiene a tanti, non mi stupisco di questa condotta. Credo che i dirigenti viola, che reputo molto bravi, parleranno con il procuratore e lo rassicureranno sull'esito dell'operazione. O almeno mi auguro questo, non sarebbe la prima volta che succede una cosa del genere. Va comunque ricordato che negli ultimi anni il mondo del calciomercato sta mutando molto e quindi ci si può aspettare di tutto. Italiano? Onestamente per come vedo la situazione al momento, tutte le panchine con cui può alzare l'asticella sono impegnate - e mi riferisco a Juve, Inter, Roma, Milan e Napoli - e ad oggi mi sento di dire che tali rimarranno. Ha un contratto con la Fiorentina e credo voglia portare a termine un percorso per consolidarsi e migliorarsi sempre di più: come spesso succede poi una volta fatto bene avrà modo di guardarsi attorno, ma è acnora presto. Personalmente io Barone ho parlato poche volte, ma mi pare che non percepiscano la necessità di smentire certe notizie. Del tipo: 'Parlate pure, tanto lui rimane qua”.