Commenta per primo
Quando il suo nome è stato trovato nella lista Uefa comunicata dalla Fiorentina attraverso il proprio sito ufficiale, lo scorso martedì sera, qualcuno ha anche pensato ad uno scherzo, ed invece Andrea Lazzari fara’ davvero parte dei giocatori che il tecnico gigliato Vincenzo Montella potra’ utilizzare dal prossimo 18 settembre nelle sfide che varranno punti importanti nel girone di Europa League. Il classe ’84 bergamasco infatti e’ stato per tutto il tempo dell’ultima sessione estiva di calciomercato un elemento considerato fra i cosiddetti esuberi della rosa capitanata da Manuel Pasqual, un po’ per i due anni trascorsi ad Udine, senza che la Fiorentina ne puntasse al riscatto, un po’ per le prestazioni deludenti, stagione 2011-2012, con tanto di messa in stato d’accusa dell’ex anche di Cagliari e Grosseto, da parte dei tifosi gigliati che gli rimproveravano anche qualche eccesso di troppo nella vita fuori dal terreno di gioco. Lazzari invece, fin dal primo giorno di ritiro di Moena, il 9 luglio scorso, si è presentato concentrato e voglioso, con tanto di stupendo gol in colpo di tacco contro i sanmarinesi de La Fiorita. La risalita nelle gerarchie di Montella è proseguita durante la tournèe gigliata in Sudamerica, dove Lazzari ha giocato, non sfigurando mai, anzi incitando i compagni in particolar modo nella sfortunata gara contro il Palmeiras. Quando proprio il tecnico gigliato alla vigilia della gara contro la Roma di sabato scorso disse: ‘Le caratteristiche di Lazzari ci faranno comodo, si sta comportando da autentico professionista’ qualche scettico nei media e fra i tifosi della Fiorentina era rimasto sul numero 32 viola. Il fatto che alla fine proprio quest’ultimo abbia scavalcato nelle gerarchie il nuovo idolo dei supporters gigliati, Joshua Brillante, proprio nella lista Uefa, ha sgombrato ogni dubbio. Lazzari è rimasto nella Fiorentina per tornare protagonista, e non piu’solo comparsa, a partire dalle future notti europee.