Fiorentina-Udinese 1-0

Lafont 6: nel primo tempo compie solamente un'uscita, in occasione della quale si fa male alla caviglia.
(dal 46' Dragowski 6: si districa bene nella pressione finale)

Milenkovic 6: dopo la rete da urlo all'esordio, ci riprova dalla stessa zolla ma viene fermato durante il contrasto. Si sbottona poco in fase offensiva, agendo principalmente da terzo centrale in fase di possesso palla.

Pezzella 6: guida la difesa con carisma e tempismo, coordinandosi con Hugo. Ammonito per un fallo di mano.

Hugo 6,5: sempre più una sicurezza. Prende in consegna Teodorczyk e non gli fa vedere il pallone.

Biraghi 6: fresco di convocazione in Nazionale insieme a Benassi e Chiesa, si alza molto rispetto alla linea difensiva, senza eccellere nelle giocate. I calci d'angolo sono spesso un problema, almeno quest'oggi.

Benassi 7,5: il suo gol è un gioiello, vuoi per l'assist di Chiesa, vuoi per la girata di potenza che inchioda Scuffet e la difesa. Dispone di una ghiotta occasione al 58', ma calcia centralmente. Poi, sotto gli occhi di Mancini, sblocca il punteggio e regala tre punti alla Fiorentina.

Edimilson 6: confermato davanti alla difesa, lo svizzero fa il suo dovere, un compitino svolto in modo sufficiente.

Gerson 6,5: sprazzi di qualità in mezzo al campo e qualche azione offensiva propiziata. In quanto a visione di gioco è un passo avanti. Viene ammonito dopo aver fermato un contropiede in un momento nervoso della sfida.

(dall'83' Dabo 6: una diga nel momento di maggiore pressione avversaria, si vede chiudere lo specchio da Troost-Ekong. Approccio perfetto)

Chiesa 7: cerca spesso il dribbling in velocità - sul fondo o in profondità - ma i suoi cross raramente risultano appetibili, grazie al lavoro della difesa friulana che raddoppia sempre l'esterno viola. Sì, ma che palla ha messo per Benassi?

Eysseric 6: tutta un'altra storia rispetto alla gara contro il Chievo. Il francese è tra i più pimpanti nella prima frazione: sua la punizione che al 24' fa urlare il 'Franchi', dando l'impressione della rete.

(dal 64' Pjaca 6,5: entra e impiega venti secondi a creare la prima occasione, innescando la conclusione di Biraghi da fuori area. E quasi serve l'assist a Dabo nel recupero)

Simeone 7: è sempre il solito, che migliora leggermente e costantemente partita dopo partita. Stavolta non segna, ma delizia il pubblico con giocate intelligenti e assoli palla al piede, portando a spasso gli avversari.

All. Pioli 6,5: conferma gli undici titolari che hanno battuto il Chievo all'esordio. E corre a esultare insieme ai giocatori al gol di Benassi, prendendosi l'abbraccio dei tifosi. Due partite, due vittorie: meglio di così.